Per San Valentino? Un bel Brachetto d’Acqui

Quale potrebbe essere il vino ideale per festeggiare San Valentino? Una bottiglia che incontri il gusto anche femminile. Ed è per questo motivo che abbiamo pensato al prodotto principe del palato “rosa”: il Brachetto d’Acqui. Questo vitigno autoctono piemontese, ha origini antichissime ma è recente (anni settanta) la sua riscoperta e la sua valorizzazione da parte di alcuni produttori locali.

I suoi aromi e i suoi profumi hanno molto fascino sul pubblico femminile. I caratteristici e unici sentori di rosa e viola sono tipici di questo vitigno. Al palato risulta dolce, gradevole e armonico. Con sentore di fragole e una fragranza di mandola amara che lo rende per nulla stucchevole.

Per il dopo cena si accompagna molto bene alla pasticceria secca e alle crostate di frutta. Ma per dirla tutta i suoi abbinamenti ideali sono fragole e pesche. Di questo vino esistono due tipologie: frizzante naturale o spumantizzato; di bassa gradazione alcolica, l’ideale è servirlo a temperatura di cantina (14 gradi), cioè un po’ meno freddo di uno spumante tradizionale.

Tra le bottiglie che consigliamo c’è il Pineto della cantina Marenco, il Castelgaro di Bersano e il Sogno Rosso dell’azienda Pizzorni

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *