La Vendemmia delle donne a Tenute Rubino

Vendemmia delle donne

Sabato 12 Settembre Tenute Rubino apre le porte del vigneto di Jaddico per “La Vendemmia delle Donne”. Sarà una grande festa in campagna, aperta alle famiglie e agli appassionati in cui tutti avranno la possibilità di scoprire una storia che affonda le radici nella cultura contadina salentina, riscritta con la passione e i valori produttivi della famiglia Rubino.
Siamo nell’agro di Brindisi, a poche centinaia di metri dal mare, in un contesto paesaggistico emozionate e ricco di storie, personali e collettive. Qui, come in tutta la Puglia, le donne e l’agricoltura sono un binomio assoluto. A Tenute Rubino il loro lavoro nei campi è diventato il segno positivo di un’evoluzione professionale e personale, di una qualità del vino che passa anche dalla specializzazione del lavoro femminile. Tenute Rubino crede in tutto questo e porta avanti un progetto di valorizzazione di questa risorsa coerentemente alla filosofia produttiva voluta sin dagli inizi da Luigi Rubino, fondatore dell’azienda. Dietro a grandi vini, infatti, non c’è soltanto il suolo, il clima, il vitigno: c’è il lavoro e l’esperienza delle persone, c’è una cultura, una storia ed un vissuto che fioriscono in sensibilità, cura ed attenzione, a partire proprio da tutte quelle lavorazioni nel vigneto che, durante tutto l’anno, vendono coinvolte queste donne.

La Vendemmia delle Donne sarà quindi un grande momento di condivisione in cui tutti gli appassionati potranno scoprire il valore dell’impegno produttivo al servizio della qualità di Tenute Rubino e ammirare la precisione e l’abilità delle donne che compongono la squadra. Una giornata pensata anche per le famiglie con cibo, giochi e musiche della tradizione popolare salentina che saranno al centro di questa intensa giornata che celebra la campagna viticola 2015 e quell’inteso e profondo legame della famiglia Rubino con la comunità e il territorio.

Il Programma de “La Vendemmia delle Donne”.
Dalle ore 10 alle ore 12 andrà in scena la Vineyard Experience: Tutti gli ospiti raggiungeranno la squadra di donne al lavoro tra i filari, per partecipare alla raccolta manuale delle uve Susumaniello e assaggiare gli acini direttamente dalla pianta. Gli enoturisti potranno ascoltare direttamente dalla loro voce i segreti e le storie di questo antico rituale, tramandato da padre in figlio, in un clima di festa e condivisione. Un privilegio di assoluto valore che la famiglia Rubino offre per festeggiare il momento della raccolta, atteso tutto l’anno.
Dalle 12 alle 14.30 spazio al Food & Wine. Nel prato adiacente il vigneto di Jaddico si terrà un pic nic con il cestino del contadino composto da bontà tipiche della tradizione gastronomica pugliese. Questo particolare momento sarà introdotto dall’Associazione Casarmonica che metterà in scena lo spettacolo “Gli Chef Armonici”. I musicisti della compagine attraverso i loro strumenti mimeranno alcune preparazioni di cucina dando vita a ritmi coinvolgenti che portano lo spettatore in una sorprendente esperienza d’ascolto. Il cestino del contadino sarà preparato dallo staff di Numero Primo, la vinoteca di Tenute Rubino, mentre il team di cantina farà degustare tutti i vini della gamma aziendale svelandone ogni singola peculiarità del processo produttivo.
Dalle ore 15 alle 18 in scena il momento riservato al divertissement: l’area verde del prato si trasformerà nella piazza dei giochi e della danza. L’Appia Ensamble farà ballare tutti gli ospiti con i ritmi e i passi della Pizzica e i suoni delle canzoni popolari. Il gruppo tesserà una trama fatta di storie di pescatori, contadini, madri, cantastorie e viandanti dove il canto e la musica si faranno un tutt’uno con la danza. A seguire, sempre l’associazione Casarmonica curerà il momento dei giochi popolari: Jamme Salame (campana), Salto alla Corda, Li Pitrudde (le 5 pietre), U Curre (la trottola), A Molle (l’elastico) e il grande Tiro alla Fune saranno alcune delle animazioni che allieteranno questa intensa giornata in campagna.
Informazioni Generali.
Prenotazione obbligatoria possibile anche via web cliccando sulla pagina dedicata al seguente link.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *