Enologica 2016: a tutto Montefalco Sagrantino

Enologica 2016

 

Anche quest’anno si svolge la trentasettesima edizione di Enologica, la manifestazione enoturistica organizzata dal Consorzio Tutela Vini Montefalco e dal Comune di Montefalco che fino a domenica 18 settembre il pubblico per celebrare il Montefalco Sagrantino DOCG, una delle denominazioni più prestigiose d’Italia per un vino importante, che rende onore all’enologia italiana.

Il borgo di Montefalco, nominato la “Ringhiera dell’Umbria”, ha aperto le sue porte a turisti, wine lovers e addetti ai lavori, che si sono lasciati trasportare dallo spirito della produzione vinicola locale per conoscere le terre, la cultura e i sapori tipici di una delle aree produttive più rinomate della zona.

Riferimento dell’edizione il convegno “Sostenibilità: Montefalco al centro”, in cui sono stati discussi i temi incentrati sul Sistema Sagrantino, in riferimento al riconoscimento “Spiga Verde” ottenuto da Montefalco per l’impegno dimostrato nell’attuazione di politiche di gestione del territorio indirizzate verso criteri di massima attenzione alla sostenibilità.
Da non mancare l’appuntamento con gli “Artigiani del Gusto / L’Arte del Vino”, esposizione e degustazione a banco di piccoli produttori locali, uniti ad artigiani e artisti che prendono ispirazione dal mondo del vino per le loro lavorazioni. Qui sarà anche possibile acquistare i vini direttamente dalle aziende presenti. In questa cornice è inoltre possibile ammirare la mostra fotografica “Le annate di Enologica”, a cura di Pier Paolo Metelli (autore delle foto qui sopra) e Donatella Tavaglione.

Tra assaggi guidati e visite d’arte Enologica 2016, attraverso l’iniziativa Calice solidale, è inoltre occasione per fornire un aiuto concreto alle zone interessate dal sisma: parte dei fondi raccolti con la vendita dei calici di vino, infatti, verrà devoluta in sostegno delle popolazioni di Amatrice, Accumuli e Pescara del Tronto.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *