Friuli Venezia Giulia: il luogo ideale per perdersi tra i vigneti in Vespa

Perdersi tra i vigneti dopo aver imboccato una strada sterrata larga poco più di un sentiero. Accorgersi di aver sconfinato in terra slovena perché non siamo rintracciabili al telefono cellulare. Ritornare ragazzini a bordo di una vespa gialla presa in affitto, nemmeno fossimo Cesare Cremonini. Succede se si decide di trascorrere un paio di giorni sul Collio goriziano, lembo orientale del Friuli Venezia Giulia. Scorribande eno-gastronomiche all’insegna del relax, della natura, del tempo che scorre lento.

Da queste parti, sono i bianchi a farla da padrone: pinot bianco e grigio, ribolla, friulano (una volta chiamato tocai), sauvignon, chardonnay e malvasia. Ma non va per nulla sottovalutato il pinot nero, varietà peraltro molto delicata e assai difficile da coltivare.

E’ consigliabile partire di mattina presto per visitare le molte aziende vinicole – per la maggior parte a conduzione familiare – sparse tra borghi e colline, nei comuni di Cormons, Corno di Rosazzo, Oslavia, Dolegna, Ruttars, San Floriano. Continua a leggere

Live wine 2017, il salone dei vini artigianali

Per il terzo anno di fila siamo stati al Live Wine di Milano, manifestazione dedicata al mondo del vino artigianale. Anche quest’anno molte cantine ci hanno piacevolmente colpito, tra queste ne citeremo tre di cui non abbiamo parlato approfonditamente nei precedenti articoli del nostro blog.

Continua a leggere

Ivan Vogric, dal Collio uno straordinario Cabernet Sauvignon

Che qui non siamo dei grandissimi esperti lo sapete tutti, facciamo il nostro meglio per raccontare con passione quello che “scopriamo” nella nostra vita di appassionati e nulla di più. Motivo per cui a volte capita di rischiare di scoprire l’acqua calda, o meglio il vino buono, quando tutti sanno che è eccellente tranne noi. Questo potrebbe essere uno dei casi in questione, anche se in giro per la Rete non è che si sia trovato granché, nemmeno sul sito del produttore, molto essenziale: ci piace!

Comunque rischiamo la figuraccia e andiamo avanti. Qualche giorno fa un gradito regalo di un amico: una bottiglia di vino di un produttore per me del tutto sconosciuto: Ivan Vogric, Collio, Friuli Venezia Giulia a pochi metri dal confine sloveno. Ha un sito internet con scarne notizie e quindi abbiamo scoperto poco più del fatto che fa un Friulano, un Sauvignon e un Cabernet Sauvignon 2009 oggetto del regalo. Continua a leggere