Pignoletto Isola, un bel bianco al supermercato

Pignoletto IsolaFino a qualche anno fa, quando ci si trovava a Bologna, la scelta di un vino del territorio rischiava a volte di riservare qualche brutta sorpresa. Anche oggi le sorprese restano, ma sono per lo più di carattere positivo.
Una di queste l’abbiamo scovata proprio in un supermercato di Bologna, precisamente alla Coop del Parco Meraville al prezzo di 6,65 euro. Si tratta, a proposito di vini territoriali, del Colli Bolognesi Pignoletto Superiore 2013 di Isola.
In generale negli ultimi anni i Colli Bolognesi sono diventati una realtà affermata producendo vini dotati di una propria precisa personalità e tipicità e il vitigno che sempre più si sta facendo portavoce del territorio è il Pignoletto nella sua versione frizzante o ferma.

Ci avevano parlato a lungo di quello di Isola, ma l’assaggio ci ha comunque sorpreso. Non potevamo quindi farcelo sfuggire per la nostra rubrica BBS, Bere bene al supermercato. Ci troviamo di fronte a un bianco fermo e vinificato secco. Appena versato il bel giallo paglierino limpido e lucente ci invoglia subito ad assaggiarlo e anche al naso sprigiona tutti quegli aromi tipici del vitigno, eleganti e piacevoli. I profumi fruttati e floreali sono davvero intensi e vanno dalla pesca all’albicocca, dai fiori di campo al biancospino, ma c’è soprattutto una nota agrumata ben presente, un profumo che ci porta subito in campagna d’estate!

In bocca sorprende per coerenza e supera addirittura il naso! La morbidezza e l’aromaticità varietale sono sostenute da una freschezza fantastica e una discreta sapidità che invogliano a berne subito un secondo bicchiere e poi un altro.
Siamo di fronte a un vino che sorprende per rapporto qualità/prezzo, di cui difficilmente una bottiglia resterà a metà. Esprime tutte le caratteristiche del vitigno in maniera molto corretta e piacevole. Un vino che si presenta facile e di buona beva, di grande equilibrio che in realtà ha una discreta complessità e lunghezza. È un vino da bere anche come aperitivo e che in abbinamento risulta molto versatile, lo consigliamo con frutti di mare, pesce, carni bianche e un formaggio di media stagionatura e perché no anche con una bella pizza o magari un primo della tradizione bolognese come i tortellini!
Raffaele Cumani
@RaffaeleCumani

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *