Amarone Opera Prima 2023, i nostri migliori assaggi in anteprima dell’annata 2018

Dopo aver mancato con dispiacere la scorsa anteprima dell’Amarone della Valpolicella, quest’anno non potevamo proprio perderci l’evento dedicato al grande vino veneto e siamo così tornati a Verona per riprendere il discorso interrotto addirittura prima della pandemia e assaggiare la nuova annata di Amarone, la 2018, en primeur. Continua a leggere

Comte de Montaigne incontra lo sguardo di Giò Martorana nel libro fotografico “Généalogie” che reinterpreta il mondo dello Champagne

“Généalogie” è il libro fotografico che la Maison di Champagne de Prestige de l’Aube Comte de Montaigne ha affidato alla regia creativa del fotografo Giò Martorana. Partendo dai luoghi, dagli oggetti e dai colori del contesto in cui nascono le Cuvée della Maison, il suo sguardo va oltre il brand per raccontare lo Champagne e la sua genesi con la forza evocativa di oltre cento scatti d’autore originali. La Maison, in occasione del lancio del suo vintage “Généalogie 2008”, celebra così in un’esclusiva opera di design editoriale non solo le sue origini e i suoi tratti identitari, ma quelli di tutti gli Champagne. Continua a leggere

Capodanno 2023, le bollicine per brindare al nuovo anno!

iStock

Il nuovo anno bussa alle porte e, sperando porti con sé notizie migliori rispetto agli ultimi, noi di Avvinando, anche quest’anno, cercheremo di propiziare la sorte brindando alla mezzanotte dell’Ultimo dell’Anno con ottime bollicine che abbiamo provato e che vi consigliamo! Per il menu del cenone di San Silvestro poi, nessun problema, ci sono sempre i nostri consigli sui bianchi e rosati e sui rossi da abbinare ai piatti delle Feste. Continua a leggere

Natale 2022, i vini rossi da bere per le Feste

iStock

Natale è arrivato, anche quest’anno abbiamo cominciato la nostra rassegna di vini per le Feste con i bianchi e rosati, ma è arrivato il momento dei nostri consigli sui rossi per accompagnare le ricche ricette a base di carne, ma non solo! Seguiranno poi le bollicine per rendere speciali i nostri brindisi. Continua a leggere

Natale 2022, ecco i vini bianchi e rosati da bere per le Feste

iStock

Anche quest’anno sono arrivate le Feste Natalizie. Tra un acquisto last minute di regali, una tombola in famiglia e un ritrovo con gli amici storici c’è sempre una certezza, noi winelovers non ci faremo mancare qualche brindisi con i vini delle grandi occasioni da accompagnare alle tradizionali tavolate di Natale. 

Ecco che, come ogni anno, noi di Avvinando torniamo con i nostri consigli di bottiglie bevute recentemente che ci sono piaciute. Vale sempre la pena ribadire che non vogliamo rappresentare l’universo vinitivinicolo (nemmeno quello italiano) e che non è una classifica, ma una semplice lista di suggerimenti.

Cominciamo dai bianchi, su cui quest’anno abbiamo assaggiato cose interessantissime, seguiranno poi i vini rossi, quindi le bollicine. Continua a leggere

Oltre la sostenibilità. L’agenda di Ruffino 2025

Ruffino, storico gruppo vinicolo, presenta i risultati della propria strategia di sviluppo sostenibile, Ruffino Cares, e i traguardi previsti per il 2025, tra i quali la completa conversione al biologico delle 9 tenute. Una dotazione finanziaria ingente, di quasi un terzo degli investimenti annuali, per avere un ruolo di traino per la trasformazione sostenibile del comparto enologico. Continua a leggere

Benvenuto Brunello 2022, a Montalcino i nostri migliori assaggi dell’annata 2018


Il Brunello di Montalcino sta vivendo un momento d’oro. Il report annuale di Wine Intelligence lo conferma come il vino più conosciuto in Italia, a fronte di una superficie vitata ridotta rispetto a denominazioni più ampie. Continua inoltre la crescita sui mercati mondiali, come rileva il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino che ha rilasciato i dati registrati dal nuovo Osservatorio Prezzi sul venduto nei primi 9 mesi di quest’anno. Infine, la Top100 2022 della celebre testata statunitense Wine Spectator vede al secondo posto il Brunello di Montalcino Riserva 2016 di Fattoria dei Barbi. Continua a leggere

Tenuta Pakravan Papi: quando la Toscana del vino guarda alla Francia (e lo fa bene)

Ci sono occasioni che non ti aspetti: la degustazioni dei vini Tenuta Pakravan Papi è una di queste. Innanzitutto perché è una Toscana diversa dal solito, visto che siamo a Riparbella in provincia di Pisa e vicino al mare, non quindi uno di quei territori famosi come Bolgheri, Montalcino, Chianti o Montepulciano. Poi perché questi vini nascono dalla storia familiare che coniuga una fuga dall’Iran – di grande attualità in questi giorni – e l’incontro in Italia con un uomo e un territorio. Da Pakravan Papi però è la Francia ad essere di casa e lo si capisce dai vini: uno chardonnay che sembra uno Chablis e un taglio di cabernet sauvignon e cabernet franc che ci porta dritti dritti a Bordeaux. E poi c’è un sangiovese…   Continua a leggere