Grappa e non solo: l’impegno delle distillerie italiane contro il coronavirus

Dalla grappa ai prodotti igienizzanti il passo è davvero breve. E così alcune delle più storiche distillerie venete hanno deciso di convertire – in tutto o in parte – la produzione per realizzare prodotti utili ad affrontare l’emergenza covid-19.

La Nardini di Bassano del Grappa ha pensato ad un mix di alcol etilico, acqua ed aromi naturali ottenuti dagli oli essenziali (come ad esempio quelli di cedro) abitualmente usati per la preparazione dei propri liquori. Bottigliette di formato tascabile da 10 cl. il cui contenuto a 79° può essere nebulizzato su qualsiasi superficie. Una parte della produzione è stata donata agli ospedali del territorio e all’Associazione nazionale Alpini, da sempre impegnata a fianco della Protezione civile. Continua a leggere

Champagne, per gli appassionati nasce un nuovo network a 360 gradi

Un bicchiere Champagne è sempre una buona idea. Anche in tempi di lockdown. Sicuramente per gli appassionati di questo mondo, a volte, solo un calice non basta.  E’ da questa consapevolezza che nasce un progetto ambizioso in grado di sfidare la crisi economica che sta mettendo al palo il mondo del vino. Continua a leggere

Emergenza coronavirus, continuano le iniziative del mondo del vino italiano per guardare al futuro

Nelle scorse settimane vi abbiamo raccontato le tante iniziative attraverso cui il mondo del vino italiano sta provando a superare questo momento e iniziando a pensare al futuro. Oggi vi segnaliamo altri progetti che ci sono stati segnalati in queste settimane.

Continua a leggere

Tempi di coronavirus: Italian Wine Podcast presenta “The Lockdown series”

Come abbiamo visto (qui, qui e qui), tante aziende italiane che appartengono al mondo del vino si sono mosse con iniziative a supporto di se stesse certamente, ma anche dei tanti appassionati che come tutti noi si ritrovano confinati in casa senza poter visitare cantine o girare per enoteche. Non poteva non essere lo stesso discorso anche negli Stati Uniti, primo mercato mondiale. Ecco che grazie a Italian Wine Podcast nasce così  #iobevoacasa – The Lockdown Series, un programma dedicato al vino italiano nel mondo ai tempi del coronavirus. Continua a leggere

Emergenza Coronavirus, anche il mondo del vino continua la sua battaglia

In Europa anche per gli alcolici in arrivo l'etichetta nutrizionaleSono davvero tante le segnalazioni che ci sono arrivate a proposito delle iniziative che il mondo del vino ha intrapreso per vincere la lotta che il nostro Paese sta combattendo contro l’emergenza Coronavirus. Di alcune di queste vi abbiamo già raccontate nelle scorse settimane, molte altre le troverete qui. Continua a leggere

Emergenza Coronavirus, continuano le iniziative del mondo del vino per combatterla

Vi abbiamo raccontato molte delle iniziative attraverso cui il mondo del vino sta provando a reagire all’emergenza dettata dal Coronavirus che sta colpendo duramente il nostro Paese e tutti i settori. A seguito del precedente articolo ce ne avete segnalate molte. Come promesso, e cercheremo di continuare a farlo anche nelle prossime settimane, ne abbiamo raccolte alcune promosse da protagonisti diversi o dai medesimi operatori che stanno creando nuovi progetti o facendoli evolvere. Continua a leggere

Emergenza Coronavirus: l’Italia si ferma, quella del vino no

È drammatica la situazione che sta attraversando nelle ultime settimane il nostro Paese. Un blog dedicato al vino e agli spiriti non è la sede per discutere di temi di questa portata, ma quello che possiamo fare nel nostro piccolo è testimoniare quel che succede nel mondo del vino e segnalare ai nostri lettori le iniziative del settore attraverso cui aziende e operatori provano a reagire all’emergenza.

Vi abbiamo già raccontato che Vinitaly è stato posticipato rispetto al tradizionale mese di aprile e purtroppo la stessa sorte è toccata a molti altri eventi del settore ma non solo. Il mondo del vino però sta cercando di reagire e molte sono le iniziative che cercano da un lato di aiutare le situazioni più critiche, in primis del sistema sanitario, e dall’altro che cercano di fare comunicazione per invitare gli italiani a buoni comportamenti e sostenere i nostri prodotti.

Continua a leggere

Coronavirus: Vinitaly rimandata a giugno


La 54esima edizione del Vinitaly è stata rinviata a giugno, dal 14 al 17. È quanto fa sapere Veronafiere. La fiera internazionale del vino era stata inizialmente confermata, ma col perdurare della crisi sanitaria è stato deciso il rinvio dell’evento che richiama buyer e appassionati da tutto il mondo. Anche perché con le restrizioni ai viaggi introdotte da più parti nel mondo, specialmente dagli Stati Uniti, il “giro” di affari solito sarebbe stato irrimediabilmente compromesso.