I Trento DOC di Opera, il metodo classico della Val di Cembra

opera
Alcune delle degustazioni migliori sono quelle che incontri per caso. Qualche giorno fa ci siamo imbattuti inaspettatamente nei vini di Opera, azienda portabandiera del Trento DOC situata in Val di Cembra, e in Alfio, produttore appassionato che ci ha raccontato con grande simpatia e competenza i suoi vini e il territorio.

La Val di Cembra è uno degli emblemi di quella che da molti è definita “viticultura eroica” nel nostro Paese. Le vigne infatti sono coltivate sugli scoscesi pendii delle montagne, sui  terrazzamenti che l’uomo ha costruito faticosamente nei secoli per strappare terreno coltivabile alle asperità del territorio. In condizioni così estreme la cura della vigna e la vendemmia avvengono sempre manualmente. Pur in condizioni difficili,  clima e territorio conferiscono ai vini
caratteristiche molto interessanti. Continua a leggere

Il weekend del vino in Trentino e Alto Adige

Torna come ogni anno l’appuntamento primaverile con le Mostre dei Vini a Trento e Bolzano. Due eventi “classici” per gli estimatori dei vini trentini, in programma dal 18 al 21 maggio. Produttori locali, operatori turistici e vini del territorio incontrano il pubblico in un vero e proprio festival della produzione vitivinicola trentina, tra assaggi, wine party, degustazione di prodotti tipici e spettacoli.

La tradizionale Mostra Vini di Bolzano, ha 90 anni ma non li dimostra: tutta la città si anima, pronta ad accogliere operatori ed appassionati. Tra il Museo mercantile e il Parkhotel Laurin si alterneranno per tre giorni esclusive degustazioni di nuove etichette e dei portabandiera dei vitigni dell’Alto Adige. Dal Pinot Bianco al Gewurztraminer, dal Lagrein al Pinot Nero. In chiusura della manifestazione, l’incontro con i produttori di bollicine altoatesine, al suono di musica jazz.

La Mostra di Trento promette di non essere da meno. In due degli edifici storici più belli della città, il Castello del Buonconsiglio e Palazzo Roccabruna si andrà avanti fino a lunedì con degustazioni con cui si avrà l’occasione di scoprire da vicino i vini e la grappe trentine. Ma non solo. Spettacoli, tavole rotonde e appuntamenti di approfondimento racconteranno la storia del territorio e dei suoi prodotti con esperti, giornalisti e buyer internazionali.

E per gli amanti del vino rosso, saranno impedibili anche le Giornate Altoatesine del Pinot nero, l’omaggio al re dei rossi che si tiene ad Egna e Montagna fino al 21 maggio. Tutti  i dettagli su www.blauburgunder.it

Una nota di classe dall’Oltrepò: Spumante Classese di Quaquarini

A distanza di qualche settimana abbiamo deciso di ritornare in Oltrepò per presentarvi un prodotto che già nella rassegna “Oltrevini” di Casteggio ci aveva sorpreso  a tal punto che prima di parlarne abbiamo deciso di fare un secondo riassaggio per confermare o smentire l’ottima impressione della prima volta. Stiamo parlando dello spumante brut “Classese” dell’azienda agricola Quaquarini di Canneto Pavese (PV), ottenuto da uve 100% di Pinot nero. Il secondo riassaggio è andato ancora meglio del primo, convincendoci ancor di più di trovarci davanti ad una gran bella bottiglia. Continua a leggere

Oltrevini 2009: L’Oltrepò che non ti aspetti….

Nel panorama enologico italiano fino a qualche tempo fa l’Oltrepò pavese faceva rima con bonarda e barbera , con croatina e uva rara ma da qualche tempo la musica sembra essere cambiata. Questa è l’indicazione che ci giunge dalla rassegna Oltrevini 2009 che si è svolta a Casteggio (PV) dal 8 al 10 maggio scorso e che ha presentato una buona selezione di produttori locali. A farla da padroni, però Continua a leggere

Vinitaly in diretta: Sud Tirolo

Sempre interessanti i vini dell’Alto Adige. Molto difficile fare una scelta vista l’alta qualità dei produttori locali. Abbiamo partecipato a una degustazione che vedeva ben 13 pinot neri in batteria. Molti quelli buoni. Secondo noi gli eccellenti, da non perdere, sono: il 2007 base di Franz Haas (ma quest’anno finalmente ritorna la riserva Schweizer, ed il Linticlarus riserva 2006 di Tiefenbrunner. Il primo è ancora molto giovane mentre il secondo è perfetto così. Segnalazione fuori concorso per un lagrein di base, di ottima bevibilità,  fresco e giustamente acido.