Non solo vino: “Momenti d’autore”

Di solito non segnaliamo iniziative di questo genere sul nostro sito, ma poiché qui sono coinvolti tanti amici di Avvinando facciamo una eccezione, soprattutto perché siamo assolutamente certi che la qualità sia ipergarantita. Siamo a Palermo, e più precisamente nella Antica Focacceria S. Francesco dove fino  al 22 dicembre ogni lunedì, mercoledì e giovedì, sarà riproposto “Momenti d’autore” il  sodalizio tra tre marchi storici italiani quali Negroni, l’Antica Focacceria San Francesco e la Fratelli Berlucchi.  In più il gradito coinvolgimento di alcune cantine siciliane di grande spessore, Baglio di Pianetto di Santa Cristina Gela, Cantine Barbera di Menfi, Cantine Rallo e Martinez di Marsala.

Ecco allora ripresentarsi ai palati,  lo “Schiticchio”, tagliere di salumi d’alta qualità impreziosito da prodotti del territorio siculo ed abbinato al Franciacorta Brut 25 della Fratelli Berlucchi, le “tre grazie”, piatto composto da  tre mini focaccine a base di mortadella, prosciutto San Daniele e pancetta di Zibello abbinate al Franciacorta Brut Rosè.

Ed ancora Margherita con anciova e gli Spaghetti con pistacchi e gamberoni accompagnate dall’inzolia Dietro le case di Cantine Barbera, la Tagliata di tonno al sesamo ed il Filetto ai quattro pepi abbinato allo Shimer, blend di Sirah e Merlot di Baglio di Pianetto, non tralasciando la cucina etnica con i Gamberi in tempura ed i California rolls abbinati al grillo Bianco Maggiore di Cantine Rallo. E, per concludere, un Trionfo di San Francesco o dei fichi d’india in crema di pistacchi accompagnati da una Malvasia Laus di Martinez.
Per chi è in zona una iniziativa imperdibile. Ma trovare il modo di fare una replica a Milano, no?
La Antica Focacceria S.Francesco si trova in ia Alessandro Paternostro 58.

Al sommelier Luca Martini il trofeo Berlucchi

Quest’anno è andato al toscano Luca Martini il Trofeo Guido Berlucchi, concorso per il miglior sommelier italiano indetto da Ais, Associazione italiana sommelier. La finale si è tenuta a Matera e ha visto vincere appunto questo giovane sommelier di Arezzo: Martini ha infatti 29 anni e riporta il titolo nella sua regione dopo ben 25 anni. “Questo titolo mi riempie di orgoglio e mi ripaga dei grandi sforzi fatti per la preparazione – così ha dichiarato – ma è soprattutto dedicato a tutti coloro che mi sono stati vicino e hanno permesso che la mia passione si trasformasse in qualcosa di molto importante, Rachele, la mia famiglia, l’Ais di Arezzo con il delegato Massimo Rossi. Adesso spero che questa vittoria diventi veicolo di promozione del mio territorio, quello della provincia di Arezzo, senza il quale adesso non sarei qui sul primo gradino del podio”.